Cosa saremo poi di Luisa Mattia e Luigi Ballerini. Un libro sul cyberbullismo

cosa-saremo-poi-mattia-ballerini

Cosa saremo poi di Luisa Mattia e Luigi Ballerini, Lapis, Roma 2017.

Cosa saremo poi è un titolo indovinatissimo per un romanzo dedicato al cyberbullismo, perché pone l’accento sulle identità in formazione di ragazzi che subiscono o esercitano atti di violenza fisica o psicologica. In entrambi i casi, dalla parte delle vittime o dei carnefici, è un’esperienza che lascia il segno, che in qualche modo resta, nelle forme più varie, anche quando tutto sembra superato.

È scritto a quattro mani questo libro uscito per Lapis con la firma di Luisa Mattia, premio Andersen  nel 2008, e Luigi Ballerini, scrittore, medico e psicoanalista, che l’Andersen lo ha vinto nel 2014 con La Signorina Euforbia, mentre nel 2016 si è aggiudicato il premio Bancarellino con Io sono Zero.

Diviso in tre parti, il testo presenta una struttura solida che inizia dall’epilogo, ripercorre le vicende che hanno portato al tentativo di suicidio della protagonista e si conclude con gli sforzi compiuti per voltare pagina.

Lavinia, quattordici anni e qualche chilo di troppo, ha ingoiato un blister di pillole. La storia si apre così, sulla tragedia sfiorata. Il lettore, poi, segue la ragazza lungo il suo percorso di ricostruzione. Continua a leggere

Annunci