Anche gli alberi bruciano di Lorenza Ghinelli, Rizzoli.

Anche gli alberi bruciano

Anche gli alberi bruciano di Lorenza Ghinelli, Rizzoli 2017

C’è un posto specialissimo in cui ognuno di noi torna per tutta la vita: è un ricordo preciso che diventa casa. È una briciola di pane lasciata sul sentiero per ritrovare la strada; è la bussola che non ci fa smarrire, che ci ricorda ogni volta chi siamo, la nostra storia.

Michele, il protagonista diciassettenne dell’ultimo romanzo di Lorenza Ghinelli, Anche gli alberi bruciano (Rizzoli), riesce a portare indietro il nonno Dino, ex partigiano, ora perso nelle nebbie dell’Alzheimer.

Lo richiama a sé cantando insieme a lui Bella ciao, perché il nonno glielo aveva detto che là, sui monti, cantavano per darsi coraggio. Gli aveva detto pure che nei campi di cotone gli schiavi intonavano canti collettivi per sentirsi liberi, per non perdere la speranza.

Ma quello fra nonno e nipote è soltanto uno dei rapporti a rovescio raccontati in questo libro. Il loro, però, è un rapporto dolcissimo, profondo, sincero, autentico, in cui ad un tratto è il giovane a prendersi cura del vecchio, a prenderlo per mano, addirittura a rapirlo, a nasconderlo in una casa sull’albero per salvarlo dall’ospizio. Continua a leggere

Annunci

Un grande spettacolo di Patrizia Rinaldi, Lapis edizioni

Un grande spettacolo di Patrizia Rinaldi.png

Un grande spettacolo di Patrizia Rinaldi, Lapis edizioni, 2017.

È un libro che insegna ad accogliere la complessità dell’esistenza, a non tagliare la vita di netto, a tenere insieme pensieri diversi.

Ambizioso per un libro?

No, perché la buona letteratura fa proprio questo: regala al lettore sguardi multi prospettici, lo mette di qua e di là, nei panni dell’uno e dell’altro; fa mediare, ponderare, rispettare posizioni diverse.

Un grande spettacolo è l’ultimo romanzo di Patrizia Rinaldi, scrittrice per ragazzi, autrice di testi teatrali e di gialli, vincitrice del Premio Andersen nel 2016 nella categoria Miglior scrittore, e di nuovo nel 2017 per il libro a fumetti La compagnia dei soli (Sinnos), illustrato da Marco Paci.

La scrittura ha un ritmo travolgente, come sempre nei libri di quest’autrice eclettica: veloce, scoppiettante, a tratti poetica ma senza autocompiacimento.

Continua a leggere

Non chiudere gli occhi di Francesco Formaggi, Pelledoca editore

Non chiudere gli occhi.jpg

Non chiudere gli occhi di Francesco Formaggi, Pelledoca editore, 2017.

È un libro pieno di tante cose Non chiudere gli occhi di Francesco Formaggi, pubblicato da Pelledoca di Milano, giovanissima casa editrice specializzata in storie da brivido: noir, thriller, mistero per ragazzi.

La suspense attraversa tutte le pagine, ma lascia spazio anche ad altre emozioni, senza rinunciare alla denuncia, che non arriva però come un predicozzo, ma segue il filo narrativo della storia. Una comunità, ma anche un gruppo, tende sempre a rifiutare l’idea che il male possa annidarsi al suo interno. Molto più rassicurante pensare che il pericolo arrivi dall’esterno, dagli stranieri, dai diversi, dai non integrati.

Poteva anche scendere la Madonna in persona ad annunciare che quei due poveri cristi erano innocenti: quella gente avrebbe continuato a credere il contrario, a pretendere una falsa giustizia. Finché non avessero visto quei poveri cristi issati sulla croce, non avrebbero mai smesso di urlare.

Chi sono i due poveri cristi e perché la gente vorrebbe issarli sulla croce?

Sono un uomo e una donna arrivati all’improvviso in paese: lei è vestita di nero, cammina avanti, aspetto dimesso, tristezza sul volto; lui la segue a qualche metro di distanza, più anziano, le spalle ricurve, la barba bianca.

Continua a leggere

Una scintilla di noia di Annalisa Strada, Edizioni San Paolo

Una scintilla di noia_Annalisa_Strada

Una scintilla di noia di Annalisa Strada, Edizioni San Paolo, 2017

C’è un aspetto dell’amicizia fra adolescenti che viene esplorato benissimo nell’ultimo libro di Annalisa Strada, Una scintilla di noia (Edizioni San Paolo): l’interdipendenza, il bisogno di sentirsi in relazione, anche a costo di rimetterci un po’ di autonomia di pensiero e d’azione.

Fu un tentativo debole, perché tutto quello che dissi fu: “Ma non possiamo andarcene così”.

Il mio tentativo andò a vuoto e non è bello dirlo ma mi arresi immediatamente.

Continua a leggere

“Io dico no. Storie di eroica disobbedienza” di Daniele Aristarco, Einaudi Ragazzi

io dico no_Daniele Aristarco

 

Sembra abbia la musica dentro il nuovo libro di Daniele Aristarco, scrittore e regista teatrale, che per Einaudi Ragazzi ha pubblicato Io dico no. Storie di eroica disobbedienza.

Cantare in coro, infatti, è sempre stato il principale atto di protesta e di denuncia contro le ingiustizie del mondo: pensiamo a Free at Last, intonata dagli schiavi dell’America del Sud durante la raccolta del cotone.

Quella di Abraham Lincoln, il presidente degli Stati Uniti che aveva deciso di cancellare la schiavitù nel suo Paese, tanto da scendere in guerra contro metà della sua stessa nazione, è soltanto una delle trentacinque storie raccontate in questo libro illustrato da Nicolò Pellizzon.

Storie di uomini e di donne che dalla notte dei tempi si sono opposti a sopraffazioni, prepotenze, storture che dividono la realtà in Nord e Sud, dentro e fuori, alti e bassi. Continua a leggere