“Io non volevo andarmene da casa”. L’immigrazione spiegata ai bambini con le parole di Francesco Guccini

copertina_io_non_volevoIo non volevo andarmene da casa è il titolo del nuovo albo illustrato della piccola e coraggiosa casa editrice bolognese L’Io e il mondo di Tj, nata per raccontare ai bambini i vari colori e le tante contraddizoni della vita, contro ogni discriminazione, ogni etichettamento e stigma.

Rivolto ai bambini dai sei anni in su, il libro ha un co-autore d’eccezione: Francesco Guccini, che firma i testi insieme a Jaia Pasquini.

Con i disegni di Tommi, che illustra una copertina dai colori vivaci,come un seme di speranza nonostante il dramma narrato degli sbarchi e delle morti in mare, l’albo accosta in qualche modo le grandi tragedie dell’Olocausto e dello sfruttamento dell’immigrazione.

È diretto il riferimento ad Auschwitz, La canzone del bambino nel vento, scritta dal Maestrone nel 1967. In copertina campeggia la scritta: “Oltre 70 anni fa migliaia di bambin* nel vento. Oggi migliaia di bambin* nel mare”.

“Sono tragedie diversissime – spiegano dalla casa editrice -. Ma in tutte e due ci sono migliaia, milioni, di vittime innocenti. E ci sono per la follia umana. Per l’egoismo di chi non riesce a mettersi nei panni di un altro, perché ritiene di essere migliore. Perché è di religione diversa, perché è nato in un luogo diverso della terra, perché ha la pelle di un altro colore. Il mondo ricco, per difendere il proprio benessere, è ancora disposto ad ammazzare. Anche bambini che avrebbero voluto restare nella loro casa. Se solo quella casa avesse dato loro un futuro. Uno qualsiasi, che non fosse di fame, guerra, malattie e miseria”.

Venerdì 27 novembre 2015, alle ore 12.15, il libro verrà presentato su Radio Città del Capo.

Tra gli altri titoli della casa editrice da segnalare:
I miei primi Primo Maggio, per spiegare ai bambini la festa del lavoro con le parole di un sindacalista e di un giuslavorista. Maurizio Landini e Umberto Romagnoli.

Sito casa editrice
Pagina Facebook
Blog

 

Annunci

2 pensieri su ““Io non volevo andarmene da casa”. L’immigrazione spiegata ai bambini con le parole di Francesco Guccini

  1. PiaSgueglia ha detto:

    Molto interessante.La cultura è l’unica arma per combattere tanta ignoranza e tanta cecità…poi io adoro il grande poeta Francesco Guccini.Grazie x il favoloso contributo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...